29 gennaio 2015

Jona che visse nella balena

Da vedere insieme, a scuola o in famiglia: 
si narra la storia dell'infanzia dello scienziato Jona Obersky e dei suoi genitori, vissuta durante il periodo delle leggi razziali, della deportazione e della guerra.


                                                               per saperne di più

27 gennaio 2015

a casa di Anna Frank

Casa Anna Frank
La sua casa esiste ancora, o meglio il rifugio dove rimase nascosta con la sua famiglia per due anni è diventato museo ormai da qualche anno.
E' tra le visite più frequentate di Amsterdam in Olanda, ma anche on line si può vedere il suo nascondiglio e saperne di più sulla sua vita. 
Un paio di scarpette rosse
C’è un paio di scarpette rosse
numero ventiquattro
quasi nuove:
sulla suola interna si vede ancora la marca di fabbrica
“Schulze Monaco”.
C’è un paio di scarpette rosse
in cima a un mucchio di scarpette infantili
a Buckenwald
erano di un bambino di tre anni e mezzo
chi sa di che colore erano gli occhi
bruciati nei forni
ma il suo pianto lo possiamo immaginare
si sa come piangono i bambini
anche i suoi piedini li possiamo immaginare
scarpa numero ventiquattro
per l’ eternità
perché i piedini dei bambini morti non crescono.
C’è un paio di scarpette rosse
a Buckenwald
quasi nuove
perché i piedini dei bambini morti
non consumano le suole.

                                                                                                              Joyce Lussu

23 gennaio 2015

la vita di un bambino

an animation of the life of a child during the olocaust
(un'animazione della vita di un bambino durante l'olocausto)


18 gennaio 2015

Mi ricordo Anne Frank

Ci avviciniamo alla Giornata della Memoria, il 27 gennaio. Ecco un'occasione da dedicare ad una storia passata e ancora presente che riguarda gli uomini: in questa giornata non si vuole dimenticare l'intolleranza, la violenza, la sopraffazione degli ebrei da parte dei nazisti.
La storia scelta per questo film racconta la vita di Anna Frank: le sue amicizie, i suoi sogni, le sue speranze, le leggi razziali e il suo destino.



14 gennaio 2015

Come si elegge il Presidente della Repubblica Italiana?



Diversi Presidenti della Repubblica  si sono succeduti al Quirinale dal 1946, quando venne eletto per la prima volta Enrico De Nicola.Ogni sette anni il mandato di un Presidente scade. Ma l'ex Capo dello Stato non abbandona la politica con la fine del mandato, da quel giorno diventerà di diritto Senatore a vita.
Il secondo settennato (così chiama il periodo dell'incarico presidenziale) di Giorgio Napolitano si è concluso oggi con le sue dimissioni: quindi qual è il percorso che porterà il nuovo Presidente della Repubblica a varcare le soglie del Quirinale, ovvero la residenza dove abiterà, riceverà gli esponenti politici e svolgerà tutte le sue attività? In attesa del 29 gennaio 2015, giorno in cui cominceranno gli scrutini segreti per l'elezione, puoi scoprire quali sono stati i predecessori di Napolitano nel corso degli anni cliccando 
 qui .